Samb - Mestre: parla Pietro Perina PDF
News - Prima Squadra
Martedì 13 Febbraio 2018 14:06
Questo articolo è stato letto: 821 volte

PIETRO-PERINA

Il portiere rossoblù interviene nella conferenza stampa pre Samb-Mestre

Un commento della gara con la Reggiana?
Avevamo preparato la partita bene e noi se non sbaglio abbiamo avuto 7 o 8 palle goal. Non li abbiamo fatto giocare come al loro solito. Lì abbiamo afrontati alti e sapevamo che erano giocatori forti e quando vedevano la porta potevano farci male.

Come ti sei trovato in questo girone e in questo ambiente?
L'impatto è stato buono, volevo provare a giocare in un altro girone. Ci alleniamo a ritmi altissimi con due ore sul campo senza pause. Il mister ci aiuta in tutto e credo sia stata un ottima scelta.

Il goal subito da Marchi?
Non so se è un errore o altro, potevo stare sia due metri avanti sia due metri indietro. Stavamo attaccando e la difesa stava alta e quindi anche io dovevo salire. Questo significa che dobbiamo stare sempre attenti.

C'è stato un impatto un pò "shock", poteva anche essere difficile reagire?
Poteva essere difficile e superare un goal del genere non è facile però quando tu lavori duro alla fine tutto passa.

Hai rotto il ghiaccio nelle tue parate di Padova...
Spero sia un punto di partenza non solo mio ma di tutta la squadra, teniamo tanto a questa società e tifosi. Vogliamo fare più punti possibili per irmanere agganciati. La squadra lavora duro e bene e ce lo meritiamo.

Le ultime due partite come ti sono sembrate?
Nelle ultime partite abbiamo creato tanto e raccolto poco. Abbiamo giocato con due squadre forti come Padova e Reggiana e quindi era difficile. Ora pensiamo a venerdì che abbiamo il Mestre ed è una gara difficile e sappiamo che il girone di ritorno è tutto un altro campionato.

Conoscevi qualcuno già presente in rosa?
Miceli perchè è di Cosenza e io ho giocato lì, conoscevo Bellomo che abbiamo giocato nel settore giovanile del Bari e anche Rapisarda.

Sei stato decisivo anche nella gara con la Reggiana...
Il mio compito è parare e quando c'è da fare il mio compito devo fare di tutto per eseguirlo al meglio. Siamo stati molto bravi e potevamo anche portare a casa i tre punti.

La gara con il Mestre potrebbe essere fondamentali per la corsa al secondo posto?
Con il Mestre dobbiamo metterci l'anima perchè i tre punti ci mancano e per le prestazioni che facciamo ci meritiamo i tre punti, sia per noi che per il nostro pubblico.

Nelle ultime otto gare casalinghe c'è stata solo una vittoria cosa pensi sia mancato?
Secondo me non è mancato niente perchè secondo me le prestazioni ci sono state. Abbiamo giocato bene e concretizzato poco.

C'è l'impressione che questa squadra potrebbe essere difficile da affrontare in chiave play-off?
Il Padova è primo però fino a quando la matematica non ci condanna noi vogliamo raggiungerli. Io sono venuto qui per fare e bene e cercare di raggiungere un sogno. Vogliamo fare bene partita dopo partita e poi vediamo dove arriviamo. L'accesso alla B passa anche tra i play-off.

Che analogie vedi tra la Samb e le piazze del Sud?
Anche al Sud di queste piazze non ce ne sono molte, mi ha fatto molto piacere vedere la curva piena al mio esordio. E devo ammettere che di differenze ce ne sono poche.

Ufficio Stampa
S.S. SAMBENEDETTESE

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
   
  ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it